Insalata di barbabietole – Red Beet Salad

Oggi a pranzo è passata a trovarmi la mia amica Marina. Sempre di corsa e con l’acqua alla gola, ho fatto un banale piatto di pasta al pomodoro (una pasta bio senza glutine che mi ha quasi riconciliato con la spesa in farmacia), ma per lasciare un piccolo spazio alla fantasia ho fatto un’insalatina con le barbabietole che mi erano arrivate dal GAS. Ci vogliono cinque minuti:

un paio di barbabietole crude di medie dimensioni
semi di zucca
semi di girasole
una manciatina di alga dulse

Lavate l’alga dulse e mettetela a bagno in acqua tiepida per cinque minuti. Sbucciate e lavate le barbabietole (se le foglie sono belle, potete tenerle per zuppe e altre ricette), grattugiatele in una ciotola. Scaldate bene una padella antiaderente (io ne uso una di ceramica) e fate tostare prima i semi di zucca, poi i semi di girasole, con molta attenzione a non bruciarli. Scolate e strizzate l’alga, affettatela a piccoli pezzi con un coltello affilato e aggiungetela alle barbabietole, poi cospargete il tutto con i semi tostati. Potete condire l’insalata con il classico sale – olio – limone oppure (come la mia amica) con l’acidulato di umeboshi, o con altre vinaigrettes che potete inventare. un’insalata molto versatile che si può personalizzare in molti modi, aggiungendo altre verdure (per esempio carote o sedano rapa), variando i semi, le alghe e utilizzando l’avocado invece dell’olio.